SorrentoSituata a circa 30 km da Pompei e 50 km da Napoli è uno dei maggiori centri turistici della Campania. La visita, della durata di circa 2 ore, parte dalla piazza Tasso, dedicata all’illustre letterato sorrentino e prosegue nell’area del centro storico, che conserva, ancora oggi, l’impianto stradale d’epoca romana. I suoi pittoreschi vicoli sono costellati dalle botteghe degli artigiani, tra cui quelli che continuano l’antica tradizione della tarsia lignea. Successivamente s’ammira il Sedil Dominova, edificio monumentale, risalente al XIV secolo, che fu sede della nobiltà cittadina, per poi giungere nell’area della Villa comunale, giardino lussureggiante che offre un fantastico panorama sul golfo di Napoli e da cui s’accede al trecentesco chiostro di S. Francesco, dalla particolare architettura arabeggiante. Inoltre, tra i luoghi di culto, spicca la bella basilica di S. Antonino, caratterizzata dagli sfavillanti decori barocchi e dalla suggestiva cripta.

L’itinerario può essere integrato con la visita del Museo Correale di Terranova, che ospita una vasta raccolta di: reperti archeologici, dipinti che vanno dal manierismo napoletano del cinquecento fino all’ottocentesca scuola di Posillipo, splendidi esempi di mobilia sorrentina intarsiata ed oggetti d’arte, tra cui le famose porcellane di Capodimonte.